La Sardegna .info

Parchi e Aree protette in Sardegna

Parchi e Aree protette in Sardegna

descrizione dei Parchi Naturali (nazionali e regionali) e Aree marine Protette nel territorio sardo

Flora e Fauna in Sardegna

Flora e Fauna in Sardegna

fauna terrestre, fauna marina (ittica), specie rare, uccelli, vegetazione, boschi

Fondali marini della Sardegna

Fondali marini della Sardegna

flora e fauna marina, fiori, pesci, minerali

Arte, Cultura e Tradizioni in Sardegna

Arte, Cultura e Tradizioni in Sardegna

Produzione artistica, aspetti culturali (usi, costumi, tradizioni) del popolo Sardo (Sardi)

Sito dedicato alla Sardegna e alle Vacanze in Sardegna: tante informazioni utili, itinerari e escursioni, la storia e la cultura, il territorio, il mare.

La Sardegna è la seconda isola del Mediterraneo per estensione.
E' la terza regione italiana per dimensione, disposta a una notevole distanza dai porti della penisola: 125 miglia marine da Civitavecchia a Olbia, 250 da Genova a Porto Torres, 267 da Napoli a Cagliari.
La Sardegna ha una morfologia notevolmente variegata, fioriera di paesaggi, attività, costumi e prosperità diverse.

Capo Testa, Santa Teresa di Gallura, Sardegna
Capo Testa, Santa Teresa di Gallura

 

Veduta Mare Sardegna
Veduta della Sardegna

 

rocce scavate dal vento Sardegna
Rocce scavate dal vento, Arzachena


La parte costiera è pianeggiante, relativamente ricca di coltivazioni e di città. La parte collinare e montuosa invece è impenetrabile e in gran parte isolata.
La lingua sarda è a dir poco singolare e conserva ancora il sistema dei casi, scomparso nelle altre regioni italiane con il venire meno della lingua latina, e delle tradizioni legate all'antico mondo pastorale.

Il riconoscimento sancito nella Costituzione del 1948, garantisce alle istituzioni regionali una larga autonomia amministrativa e culturale. Infatti, insieme alla Corsica, l'isola è garante di una millenaria cultura autoctona, con particolari peculiarità linguistiche e etniche, e nel contesto storico e culturale italiano è autenticamente considerata un'area a sè stante.
Situata al centro del Mediterraneo occidentale, messa in evidenza insularità stato il fattore preponderante che ha partecipato a differenziarla dalle altre Regioni d'Italia, anche se, nell'antichità, sussistevano persistenti rapporti commerciali con il continente, maggiormente verso il Lazio e la Toscana.

Le città più importanti sono Cagliari, capoluogo regionale, e Sassari, secondo polo di importanza regionale.
Cagliari (159.312 abitanti) è al centro di un'area metropolitana di 478.000 abitanti, i cui principali centri sono Quartu Sant'Elena, Selargius, Assemini, Monserrato, Sestu .
Sassari, unica altra città a superare i 100.000 abitanti, possiede un'area metropolitana estesa principalmente verso il Golfo dell'Asinara, i cui principali centri sono Alghero, Porto Torres.
Le rimanenti città che svolgono funzione di polarità locale hanno tutte una popolazione compresa tra i 10.000 e circa 50.000 abitanti.
Più dell'80% del territorio è montuoso o collinare; per il 67,9% è fatto da altopiani rocciosi e da colline.

Le montagne sono il 13,6% e sono formate da rocce antiche, modellate da un lento processo di erosione. Mostrano forme arrotondate e culminano nella zona centrale dell'Isola con Punta La Marmora, a 1.834 m, nel Massiccio del Gennargentu.Da Nord, si distinguono i Monti di Limbara (1.362 m), i Monti di Alè (1.090 m), il Monte Rasu (1.258 m), il Monte Albo (1.127 m).

Le zone pianeggianti sono il 18,5% del territorio; la pianura più estesa è il Campidano, che divide i rilievi centro settentrionali dai monti dell'Iglesiente, mentre la piana della Nurra si trova nella zona nord-occidentale con la città di Sassari.

I fiumi hanno carattere torrentizio e i più rilevanti sono chiusi da grandi dighe che costruiscono ampi laghi artificiali utilizzati e per irrigare i campi; tra questi il bacino del lago Omodeo, il più grande d'Italia.

Le coste si sviluppano nei golfi dell'Asinara a settentrione, di Orosei a oriente, di Cagliari a meridione e di Oristano a occidente. Per un totale 2.400 km, sono alte, rocciose e con piccole insenature.
Litorali bassi, sabbiosi si scorgono nelle zone meridionali e occidentali. L'isola è circondata da molte isole ed isolette, tra le quali l'isola dell'Asinara, San Pietro, l'isola di Tavolara, l'arcipelago della Maddalena con Caprera.