Escursioni in sardegna: in montagna, nelle isole e subacquee

In una serie di escursioni mirate e personalizzate in Sardegna, dischiude all’ospite scenari di incommensurabile bellezza che portano a mondi antichi, tutti da scoprire ed apprezzare.

Escursioni in montagna
Una delle zone più suggestive della Sardegna è sicuramente il parco nazionale del Gernnargentu e golfo di Orosei.
Si possono fare innumerevoli escursioni all’interno del parco, tra cui:


Visitare le gole su Gorropu (alte anche 450 metri) è la è la più profonda d'Italia, e forse d'Europa a piedi nel Supramonte di Dorgali.

Il paesaggio in alcuni tratti sembra lunare, ma anche ricchi di pascoli, dove si possono ammirare la fioritura degli oleandri sul corso del Gorropu
La partenza per l'escursione dal Ponte di Sa Barba, a 12,7 chilometri da Dorgali, lungo la strada che segue la valle del Riu Flumineddu, nella regione di Oddoene.
Percorso abbastanza facile della durata di 4 ore (andata e ritorno) con un dislivello medio di 240 metri.


Oppure raggiungere la spiaggia di Cala Luna, definita una delle più belle del mar Mediterraneo, è un'esperienza che vale gli sforzi di tre/quattro ore di camminata.

Il punto di partenza per l’escursione è la zona di Teletotes, raggiungibile dalla SS 125 attraverso una piccola strada asfaltata che viene indicata dal cartello "Grotte su Palu", a 2 Km. dal bivio per Urzulei.
Si procede lungo la codula, cioè il fiumiciattolo che scorre all'interno delle i gole lunghe chilometri, si possono ammirare le ripide pareti di calcaree,dove sono presenti anche grotte.


Un'altra escursione che permette di raggiungere Sos Nidos (1349 m.), una delle cime del massiccio carsico del Corrasi (Punta Corrasi 1463 m.)

Partendo da Monte Maccione, che può essere percorso in macchina sulla strada Oliena-Monte Maccione, dove si prosegue a piedi, si possono ammirare le pendici,pieni di boschi che lasciano il posto alle bianche rocce, alla vegetazione prostrata in cui si possono vedere i rari endemismi.

la durata dell'escursione è di 6 ore a/r


Un itinerario ideale per chi voglia provare un viaggio con il trenino verde della Sardegna è vedere i "tacchi calcarei".

Partendo da Arbatax o da Arzana si raggiunge la stazione di San Girolamo da dove si parte per un tours all'interno di uno degli ambienti più affascinanti del Parco, dove oltre vedere i "tacchi calcarei" dell'Ogliastra, si possono ammirare anche la stupenda foresta demaniale di Montarbu che si estende sui monti Tonneri.

Durata 4 ore (andata e ritorno). perfetto per gite scolastiche.



Cala Luna, Golfo di Orosei
Cala Luna, Golfo di Orosei



Grotte Bue Marino, Golfo di Orosei
Grotte Bue Marino, Golfo di Orosei



Isola di San Pietro, Sardegna
Isola di San Pietro, Sardegna



Escursioni nelle isole
In Sardegna Si possono conoscere e andare sulle isole minori, come nel Parco Nazionale dell'Asinara.
L'Asinara è la seconda isola sarda dopo Sant'Antioco, presenta una forma allungata e stretta, con una costa molto frastagliato, che comporta una notevole varietà di habitat.

L'isola presenta una situazione storica, ambientale e giuridica estremamente singolare.
La natura si é potuta conservare grazie ad una serie di eventi che le fecero assumere il nomignolo negativo d' Isola del Diavolo, prima è stata una Stazione Sanitaria di quarantena, poi un campo di prigionia durante la grande guerra ed uno dei principali supercarceri italiani negli anni '70

Questo isolamento, ha provocato da un lato la nascita del fascino e del mistero dell'Isola e anche, in modo indiretta, la conservazione di dell'isola.

Oggi si possono fare diversi tipi di escursione, sia in bicicletta, a piedi o a cavallo percorrendo i sentieri del parco Da Fornelli, ad esempio, è possibile andare al Castellaccio, fino alla fonte dalla quale poi è necessario andare a piedi, oppure a Cala Reale partono sentieri facili interamente ciclabili che ripercorrono all’indietro la Memoria dell'isola,mentre verso Trabuccato è possibile seguire il sentiero dell'Asino Bianco che permette di vedere questo animale tipico.


Una tipologia di visita molto apprezzata è l'escursione in barca a vela. In genere si tratta di barche da diporto da circa 10 m armate a sloop, ma possono essere utilizzate escursioni anche con catamarani o a barche a vela latino. Un itinerario in barca a vela consente di gustare il sapore del vento e del mare, con esperti navigatori e con un piccolo gruppo di persone.
Per le escursioni in barca a vela è necessario contattare direttamente gli operatori che lavorano nell’isola o vari tour che organizzano queste gite.

Altra isola che permette di fare ottimi escursioni è Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena, come la Batterie dei Colmi e sentiero per Cala d'Inferno
L'escursione prevede la visita ad una delle batterie di artiglieria più belle tra quelle presenti sull'isola madre.
Costruita ala fine del secolo scorso e data la sua posizione era usata alla difesa del settore nordoccidentale dell'Arcipelago.
Sui trenta -quaranta metri dall'ingresso è presente l'imboccatura che conduce a Cala d'Inferno, una delle insenature più esposte ai venti del quarto quadrante. Buona parte del sentiero si svillupa attraverso una copertura vegetale a macchia alta, composta per la maggior parte da Lentischio ed Erica, Ginepro, Corbezzolo, Mirto. Data difficoltà del terreno in alcuni tratti del tragitto, questa escursione, della durata di circa tre ore, risulta comoda solo per chi non abbia problemi di deambulazione.t:


Un'altra escursione per Cala Cuticciu può essere abbastanza impegnativa, può durare diverse ore.

Il percorso completo, intervallato da diverse pause, può durare più di tre ore. Ma vale la pena dedicare ad esso almeno un pomeriggio, o, meglio ancora, una mattinata, data la particolare luminosità che si crea nelle prime ore del giorno, e che consente di ammira i versanti scoscesi di Monte Teialone e di Poggio Stefano, i due punti più alti di Caprera e dell'Arcipelago.
L'intera zona attraverso si snoda l’escursione è sta dichiarata dal parco " Zona di massima tutela".
L'accesso è autorizzato ai residenti e anche a coloro che non sono del posto, che vengono accompagnati sul posto da una guida del parco.
Arrivati a livello del mare, prima di ritornare in cammino, sarà piacevole riposare in una delle spiagge più belle dell'arcipelago, Cala Cuticciu, da fondali bianchissimi e acque trasparenti.
Se l'escursione avviene nei mesi caldi, si consiglia di portare con sé d'acqua e il costume da bagno.

Escursioni subacquee


La penisola dello Sinis e isola del Mal di Ventre è una zona protetta , dove offre la possibilità di svolgere molte escursioni subacquee nei suoi fondali marini, come:


Visitare il relitto olandese (affondato nel 1973), ha una profondità di 10 metri.
L'immersione proposta si parte dalla prua della nave che risulta riversa sul fondo in posizione eretta quasi fosse ancora in navigazione e attorno allo scoglio affiorante (causa dell’affondamento) dove dei canyon profondi portano ad uno scenario notevole, reso luminosi dal bianco delle rocce.
Si possono osservare cernie, meduse, murene, gronghi
. La massima profondità è di circa 12/13 metri per un tempo di immersione di circa 55/60 minuti.


-Difficoltà: normale
-Profondità massima: 12 metri.
-Corrente: nessuna


Oppure si possono osservare le cattedrali:
A sud ovest dell'isola di Mal di Ventre a un miglio e mezzo si trovano su un fondale di circa 35/38 metri due grandi contrafforti granitici che si alzano fino alla profondità di 22 metri.
Si possono osservare saraghi di grondi dimensioni,cernie, aragoste e murene.
La massima profondità 36 metri per un tempo di immersione di circa 25 minuti.

- Difficoltà: media
-Profondità massima: 36 metri.
-Corrente: moderata

Articoli Correlati

Arte, Cultura e Tradizioni in Sardegna

Arte, Cultura e Tradizioni in Sardegna

Produzione artistica, aspetti culturali (usi, costumi, tradizioni) del popolo Sardo (Sardi) Leggi tutto -> ..

Castelli e Torri in Sardegna

Castelli e Torri in Sardegna

Castelli medievali, torri, rocche e fortifizazioni in Sardegna Leggi tutto -> ..

Flora e Fauna in Sardegna

Flora e Fauna in Sardegna

fauna terrestre, fauna marina (ittica), specie rare, uccelli, vegetazione, boschi Leggi tutto -> ..

Fondali marini della Sardegna

Fondali marini della Sardegna

flora e fauna marina, fiori, pesci, minerali Leggi tutto -> ..

Parchi e Aree protette in Sardegna

Parchi e Aree protette in Sardegna

descrizione dei Parchi Naturali (nazionali e regionali) e Aree marine Protette nel territorio sardo Leggi tutto -> ..